Immagini satellitari di guerra

Nella crisi ucraina sta giocando un ruolo militarmente importante la diffusione di immagini satellitari per assistere le truppe di Kiev nella resistenza alla invasione russa. La società di dati satellitari EOS Data Analytics che ha sede in Ucraina ha invitato le aziende e le agenzie spaziali che raccolgono immagini dell'Europa orientale a condividerle e fornirle direttamente e con continuità al governo del paese attraverso il vice primo ministro Mykhailo Fedorov. La richiesta è di immagini satellitari ottiche e radar ad alta e media risoluzione recenti e in tempo reale per assistere negli sforzi militari e umanitari nella regione.

Esistono due tipi principali di immagini satellitari. Il SAR (Synthetic Aperture Radar) fa rimbalzare i segnali di un radar a microonde sulla superficie terrestre per rilevare le proprietà fisiche. Può essere utilizzato per catturare e tracciare i movimenti su piccola scala sulla superficie della Terra, quindi sarebbe in grado di rilevare i movimenti delle truppe, ad esempio. Può funzionare con tutti i tipi di tempo e di notte. Vengono richieste anche immagini ottiche sebbene i satelliti che le forniscono si basino sulla luce visibile o infrarossa, quindi non possono vedere attraverso le nuvolosità atmosferica e non sono altrettanto efficaci di notte. La diffusione è già in atto e alcune aziende stanno già condividendo le loro immagini.

Fra queste, Planet ha recentemente lanciato una piattaforma specializzata e non pubblica che sta monitorando centinaia di feed satellitari sull'Ucraina. Dispone di immagini giornaliere ad alta risoluzione e utilizza algoritmi per rilevare in tempo reale attività come la congestione del traffico e i movimenti di navi e piani. E la Constellation della Terra di Maxar sta fornendo immagini a testate giornalistiche e blogger. ' chiaro che le immagini satellitari pubblicamente disponibili sono una caratteristica distintiva delle guerre di questo secolo. Le mappe satellitari condivise nei media convenzionali e nei social media possono offrire una visione straordinaria alla velocità della luce, ma possono anche generare pericolose responsabilità, soprattutto quando si tratta di potenziali obiettivi militari e civili. Esiste però anche in questo ambito un aspetto problematico. Le informazioni geospaziali possono essere sfruttate o opportunamente manipolate da attori militari. Le immagini satellitari possono anche essere modificate con programmi di ritocco fotografico con il rischio di diffondere false immagini. Per questo Google ha recentemente annunciato che sta rimuovendo da Maps tutte le posizioni inviate dagli utenti in Russia, Ucraina e Bielorussia per evitare che gli upload trasmesse dagli utenti siano collegati agli attacchi missilistici.

Blogs network

Iscrizione alla newsletter

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
Con l'iscrizione riceverai news sul mondo dell'IT e Big Data.
Back to Top