Big Hockey

Mentre nell’ultimo decennio la raccolta dei dati e l’analisi degli stessi ha trasformato diversi sport come il calcio, il baseball o il basket, la National Hockey League negli Stati Uniti è rimasta piuttosto indietro per quanto concerne l’adozione di analisi e di metriche sulle partite del campionato. Sembra che questo ritardo sia dovuto all’assenza di algoritmi matematici per l’analisi dei match di hockey su ghiaccio. Oggi invece pare che il primo passo verso una evoluzione in questo senso sia stato segnato. La soluzione a questo problema, inseguita per diversi decenni dalla NHL, pare essere stato raggiunto e risiederebbe all’interno del disco, il cosidetto “puck” che viene spinto verso la rete della squadra avversaria. 

Il “puck” spinto in rete dai pattinatori del massimo campionato professionistico statunitense racchiude sensori e batterie, e trasmette dati che serviranno alle analisi di gioco e a fornire statistiche in real time per società e tifosi.

L’attuale stagione del campionato di Hockey statunitense, che è in corso in un formato ridotto per l’emergenza pandemia, ha introdotto infatti questa importante innovazione tecnologica. Il disco che le squadre devono spingere in rete con le loro mazze diventa da questa stagione dotato di elevata tecnologia. L’oggetto è stato dotato di batterie, chip e sensori affinché possano essere registrati con continuità tutti i dati relativi al suo spostamento sul terreno ghiacciato. Grazie ai dati raccolti dal puck sarà possibile costruire molte statistiche per consentire un miglioramento delle prestazioni degli atleti in campo e per rendere lo spettacolo più avvincente per i telespettatori che seguono l’evento da casa e per coloro che lo seguiranno dal vivo quando l’emergenza Covid sarà superata. La ricerca di nuovi contenuti a valore aggiunto da offrire ad utenti e abbonati è stata sollecitata dai grandi broadcaster americani che trasmettono i match sia sul classico mezzo televisivo che in modalità streaming.

In molti altri sport siamo abituati da diversi anni a ricevere ricche statistiche su gare, partite e competizioni. La Formula1 è stata la disciplina che per prima ha arricchito le trasmissioni di analisi numeriche, metriche e statistiche, peraltro favorita dal mezzo stesso ampiamente dotato di abbondante tecnologia elettronica. Fra gli sport seguiti in Europa il sistema digitale è stato ampiamente adottato nel calcio, sia sul terreno di gioco durante gli incontri tramite Var e Goal Line Technology, sia per gli allenamenti dei giocatori che indossano i cosiddetti “wearable”, da indossare, per il monitoraggio delle prestazioni degli atleti durante gli allenamenti e per l’analisi tattica delle partite. Anche il tennis ed il rugby utilizzano i sistemi elettronici con gli stessi obiettivi del calcio, sia per il controllo durante il match che nelle sessioni di training dei giocatori.

Le innovazioni sui campi della lega statunitense di hockey su ghiaccio sono arrivate con l’inizio della stagione 2021, dopo una serie di test portati a termine lo scorso anno con tutte le 31 squadre che concorrono nel torneo dotando del nuovo “puck” tutti i team della NHL.

 

 

 

Blogs network

Iscrizione alla newsletter

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
Con l'iscrizione riceverai news sul mondo dell'IT e Big Data.
Back to Top