BigData Comics

Anche i migliori scrittori del mondo hanno spesso difficoltà a scrivere testi su argomenti complessi e astratti in un modo che risulti coinvolgente e attraente per un pubblico che sia interessato a leggere un articolo, un’analisi approfondita o un report. Per fare sì che un argomento possa essere più facilmente comunicabile si adotta il linguaggio della grafica, delle immagini o addirittura dei cartoni. Esistono società di consulenza e di scienza dei dati che hanno compiuto uno sforzo notevole per comunicare i risultati di analisi scientifiche attraverso rappresentazioni grafiche. 

Fra queste, Gramener “è una società di scienza dei dati guidata dal design. La sua visione è quella di raccontare intuizioni basate sui dati come storie. L'obiettivo è rendere i dati complessi completi e fruibili attraverso intuizioni raccontate attraverso cartoni, perchè le storie vivono per sempre.". Uno dei metodi che l'azienda ha creato per aiutare le persone a raccontare storie importanti è uno strumento open source costruito con JavaScript chiamato Comicgen e una semplice API. I fumetti e i cartoni sono un modo potente di coinvolgere chi legge o chi ascolta, inviando un messaggio semplice, interessante e spesso divertente. In più, le immagini trasmettono emozioni meglio delle sole parole, rendendo in questo modo il racconto maggiormente memorabile. Il mondo dei disegnatori di fumetti è vastissimo e non così celebrato come spesso meriterebbe. Alcuni di loro hanno rivolto attenzione ai temi dei dati e dell’intelligenza artificiale con molto spirito e sarcasmo. Una striscia comica piuttosto famosa è quella di Cyanice e Happiness, scritta ed illustrata da Rob DenBleyker, Kris Wilson, Dave McElfatrick. Il successo viene attribuito allo humour oscuro e surreale delle vignette.

Un altro fumettista piuttosto affermato è il neozelandese David Fletcher che ha collaborato con diverse pubblicazioni di tutto il mondo. Più recentemente ha prodotto strip comiche appositamente create per una lettura su smartphone, mostrando proprio particolare attenzione per la tecnologia.

Infine Tom Fishburne, prima studente presso la Harvard Business School e poi responsabile in vari incarichi di marketing in grandi aziende statunitensi, ha composto tantissime parodie sotto forma di strip comiche nei più importanti quotidiani e periodici americani. Tom ha frequentemente realizzato cartoni e striscie illustrative per sostenere la comunicazione di business di aziende come Google e General Electric a raggiungere i loro clienti.

 

Blogs network

Iscrizione alla newsletter

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
Con l'iscrizione riceverai news sul mondo dell'IT e Big Data.
Back to Top