Cancellazione automatica

Nella Conferenza degli sviluppatori di tutto il mondo dello scorso mese di aprile, Apple ha presentato una serie di nuove funzionalità di sicurezza e privacy che si adattano a quelli che l'azienda chiama i suoi quattro principi sulla privacy. Google annuncia contemporaneamente alcuni suoi ulteriori miglioramenti sulla privacy, basati su quelli che il CEO di Google afferma essere "tre principi importanti" della privacy. Uno dei principi definiti rilevanti è quello secondo il quale i prodotti e le applicazioni dovrebbero conservare le informazioni sul loro utilizzo solo per il tempo davvero utile per l'utente.

Lo sforzo in atto è orientato a dare il massimo controllo su impostazioni e condizioni di sicurezza e riservatezza. In passato Google è stato criticato per la raccolta e la conservazione di dati che gli utenti non si rendono nemmeno conto di possedere. Nel 2019 la società ha aggiunto controlli di eliminazione automatica che ti consentivano di impostare il tuo account Google per eliminare la cronologia, ad esempio Attività e posizione Web e app, ogni tre o 18 mesi. Queste funzionalità erano attese da molto tempo, ma nelle possibili impostazioni rilasciate non era previsto di eliminare i dati che erano comunque raccolti da Google indefinitamente. I recenti annunci di Google hanno ribaltato le regole precedenti. 

 Ora l'impostazione predefinita comporta che i nuovi account Google eliminano automaticamente l'attività e la posizione ogni 18 mesi. Inoltre la cronologia di YouTube viene eliminata ogni 36 mesi. Per quanto riguarda gli account esistenti invece, essi dovranno comunque attivare in modo volontario la funzione, in quanto Google non vuole prevaricare azioni o cambiamenti sugli utenti che potrebbero avere ragioni personali o aziendali per mantenere un registro “eterno” della propria attività. Ma se non si desidera questa imperitura conservazione, con opportune azioni sul device, Google annulla il registro delle attività accumulate precedenti agli ultimi 18 mesi, mantenendo questa policy per il futuro. Google invierà inoltre notifiche e promemoria via email per convincere i clienti esistenti a rivedere le loro impostazioni di conservazione dei dati.

 

Blogs network

Iscrizione alla newsletter

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
Con l'iscrizione riceverai news sul mondo dell'IT e Big Data.
Back to Top