Buste rosse digitali

Durante il Capodanno Cinese si ripete la tradizionale e diffusissima usanza di regalare augurali buste rosse, dette anche hongbao, che augurano un futuro propizio attraverso questo dono il cui contenuto è pieno di banconote rigorosamente nuove. L'origine leggendaria nasce in tempi remoti e narra che per proteggere i bambini da oscure presenze notturne i genitori si munissero di buste rosse contenenti monete dorate che con il loro abbagliare erano in grado di esorcizzare il demone. Con il trascorrere dei secoli le buste rosse sono diventate un'abitudine per augurare buona fortuna e per mostrare gratitudine e rispetto in tutte le occasioni di festa.


Anche l'usanza delle buste rosse ha ceduto alla tecnologia e alla modernità nei tempi di Whatsapp Pay e di WeChat Pay. Whatsapp Pay è una nuova funzionalità presente nella versione brasiliana della popolarissima applicazione per smartphone con la quale è possibile effettuare pagamenti sulle piattaforme di e-commerce che lo consentono oppure inviare direttamente ad un proprio conoscente, amico, parente presente in rubrica una certa quantità di denaro. Ora la funzionalità è in fase di test in India e nei prossimi mesi potrebbe diffondersi anche a molti altri paesi nel mondo.


La medesima funzionalità è presente che in WeChat ed è chiamata WeChat Pay. Questo servizio di portafoglio elettronico, incorporato nell'applicazione, è presente da circa 5 anni e consente agli utenti di inviare transazioni online e trasferire denaro. Ogni utente WeChat ha il proprio portafoglio elettronico, che dopo essere stato collegato al proprio conto bancario permette di compiere pagamenti. Il sistema funziona solo con carte del circuito bancario Cinese. Fino ad oggi non è possibile collegare il conto Wechat con una carta di credito di una banca al di fuori della Cina.
Gli utenti cinesi di WeChat dal 2015 utilizzano sempre di più i servizi di pagamento di WeChat Wallet: per il pagamento delle bollette, di una cena tra amici, per prenotare e pagare posti al cinema o in taxi e per pagare alla cassa. Tutto con un semplice click dal proprio telefono.
Il meccanismo è abbastanza intuibile, connettendo una carta di credito al proprio account WeChat, o Whatsapp, e utilizzando un pin di sicurezza di 6 caratteri le transazioni diventano un gioco da ragazzi. E qui ritorniamo alle famose buste rosse.
Per il capodanno cinese una nuova opzione di WeChat, detta Lucky Red Packet (o hóngbāo), si è riusciti a tradurre in digitale un'abitudine estremamente radicata. Nel 2015 sono stati consegnate elettronicamente oltre un miliardo di buste rosse. Nel 2017 si è arrivati a 46 miliardi. Oggi circa 8 utenti di WeChat su 10 inviano red packets per il capodanno.

Blogs network

Iscrizione alla newsletter

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
Con l'iscrizione riceverai news sul mondo dell'IT e Big Data.
Back to Top