Intelligenza Artificiale contro Fake News

I ricercatori dell'Arizona State University sono al lavoro da molti mesi su un progetto per la realizzazione di un software di intelligenza artificiale in grado di rilevare notizie false e aiutare a prevenire la diffusione della disinformazione. La necessità di disporre di strumenti di questo genere è particolarmente sentita oggi e lo sarà probabilmente in futuro. L'algoritmo, denominato dal tema di sviluppo Defend, si prefigge lo scopo di esaminare le notizie condivise sui social media e mettere in guardia i consumatori della loro potenziale falsità. 

Leggi tutto: Intelligenza Artificiale contro Fake News

I dati personali hanno un valore?

Uno degli slogan più famosi della pubblicità è quello di un’azienda di prodotti cosmetici: “Perché tu vali”. Questo slogan risale a diversi decenni fa ma è a tutt’oggi estremamente moderno in quanto sottolinea che il valore del prodotto commercializzato non sta tanto nel prodotto quanto nella persona che lo usa. Assegnare un valore all’utilizzatore del prodotto o del servizio è quello che si fa esattamente oggi, quando scaricando ed installando una applicazione sullo smartphone personale si accetta lo scambio fra il prodotto stesso, gratuito, ed i dati personali. Spesso non sono solo i dati anagrafici ma, dando un consenso più ampio, si consente all’applicazione di intercettare spostamenti, pagamenti, acquisti, click di interesse sulle pagine del web, permettendo così una raccolta di informazioni che confluiscono sui sistemi di intelligenza artificiale che, nei casi più comuni, realizzano campagne di promozioni commerciali e di marketing mirate. 

Leggi tutto: I dati personali hanno un valore?

I giganti dei dati

In poco più di venti anni la classifica delle più importanti aziende mondiali per capitalizzazione è totalmente cambiata. Da una lista delle più grosse società comprendente prevalentemente compagnie che fondavano la propria ricchezza sull’energia e, in particolare, sul petrolio si è passati ad una classifica dove i giganti dei capitali sono aziende che hanno come materia prima il dato. 

Leggi tutto: I giganti dei dati

Lo stalking di Amazon con i big data

Se Amazon è diventato un fedele alleato per chi acquista online è dovuto soprattutto a come sono stati utilizzati i big data per attuare un marketing personalizzato che in qualche caso potrebbe sembrare vero e proprio stalking. Amazon.com è leader nella raccolta, archiviazione, elaborazione e analisi delle informazioni personali di ogni cliente come mezzo per determinare come gli acquirenti on line spendono i loro soldi. L'azienda utilizza analisi predittive per il marketing mirato per aumentare la soddisfazione del cliente e fidelizzare l'azienda. Molti clienti si sentirebbero a disagio se sapessero quanto il rivenditore sa di loro e dei prodotti che acquistano.

Leggi tutto: Lo stalking di Amazon con i big data

Blogs network

Iscrizione alla newsletter

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
Con l'iscrizione riceverai news sul mondo dell'IT e Big Data.
Back to Top